Startup

Gli angeli del business

Snack del 6 novembre 2014
Condividi con

I Business Angels rappresentano una vera e propria forma di finanziamento alternativo alle banche, in quanto operano in aree in cui gli istituti finanziari difficilmente si espongono. Gli angeli investono soprattutto in aziende innovative, ad alto rendimento ma anche ad alto rischio. Si tratta infatti di investimenti in aziende dotate di brevetti, skill e know-how dal valore volatile o qualitativo, che difficilmente possono essere date a garanzia dei finanziamenti bancari.

Diamo un’occhiata alla loro Carta d’IdentitĂ . Sono imprenditori, liberi professionisti e manager dotati di un consistente patrimonio personale e del gusto per la sfida imprenditoriale. Si uniscono in network mettendo il proprio capitale, ma anche le proprie competenze, a disposizione delle aziende in cui decidono di investire. Il loro è un obiettivo di medio termine: non intendono diventare soci delle aziende che scelgono di finanziare, bensì aspirano a realizzare plusvalenze in un arco temporale di 5-7 anni, per poi uscire e dedicarsi a nuovi progetti.

In quest’ottica, i Business Angels non diventano soltanto dei meri finanziatori. Non hanno garanzie tangibili a copertura degli immancabili fallimenti, è quindi loro interesse facilitare il successo partecipando attivamente alla vita dell’impresa, e mettendo a disposizione le loro competenze, frutto delle loro precedenti esperienze professionali e imprenditoriali. Per questo ogni network di Business Angels ha caratteristiche peculiari ed opera principalmente nei settori da cui provengono i soci. Per le caratteristiche del tessuto industriale italiano, si ritrovano molti investimenti anche nel settore manifatturiero (cosa che in altri paesi non avviene) anche se l’innovazione è una caratteristica che deve sempre essere presente nel DNA dell’idea di business, sia che si tratti di innovazione di processo sia che si tratti di innovazione di prodotto.

I Business Angels investono in aziende appena create o nelle fasi iniziali di progetti innovativi di aziende consolidate, mettendo a disposizione capitali che variano dalle poche decine di migliaia di euro fino a circa mezzo milione di euro.

Per accedere a questa forma di finanziamento alternativo non sono sufficienti una buona idea ed un brevetto, ma è necessario conquistare la fiducia del network di Business Angels a cui ci si rivolge. Fiducia che può essere conquistata solo con la professionalità, con un buon business plan ed una buona presentazione del proprio progetto.


Vi ripropongo alcuni snack, su argomenti correlati, che potrebbero interessarvi:
- Il nutrimento delle idee: il Venture Capital
- Avete mai visto un incubatore?
- Il Crowdfunding
- Quando le banche non bastano

I.