Pensieri in Pillole

Export: un'opportunità ancora da cogliere

Snack del 2 marzo 2016
Condividi con

Oggi facciamo il punto sull'export, che in questi ultimi anni ha rappresentato una valida soluzione al decrescere delle vendite sul mercato nostrano, per tutte quelle aziende che hanno saputo cogliere questa opportunità.

La crisi ha riguardato indubbiamente tutti i mercati e ha influenzato anche l'export, la cui crescita è stata altalenante e turbolenta, a partire dal 2008 fino ad oggi.
Tuttavia, le potenzialità dell'export sono enormi e ancora prevalentemente inesplorate se si confrontano i passi mossi dalle aziende italiane con quelli delle loro concorrenti europee, principalmente di Francia e Germania.
Questo non avviene solo in ambito digitale, ma anche tramite i canali tradizionali: solo 1/5 delle aziende italiane si affaccia sui mercati esteri, pur essendo questi una fonte di fatturato significativa (circa 132Mld €/anno), come si evince dal grafico che segue.



Se poi si analizzano le modalità di export, ovvero canali tradizionali e canali digitali, si scopre che solo il 4% del totale, per un valore annuo di circa 6Mld €, avviene attraverso l'online (dati febbraio 2015 a cura di Osservatori.net del Politecnico di Milano). Insomma, al di fuori dell'Italia esistono mercati enormi ed inesplorati dall'eccellenza del Made in Italy, che non devono essere assolutamente sottovalutati.

Esportare significa affrontare diverse problematiche, talvolta nuove: aspetti doganali, legislazioni differenti, condizioni di vendita particolari, logistica, ma anche comunicazione che deve tener conto dei valori presenti sul mercato in cui si va ad operare.
Non si può nascondere che l'export presenti delle difficoltà, ma è importante vedere e concentrarsi sulle opportunità che un paese offre!

Nei prossimi snack tratteremo le peculiarità e difficoltà dei due principali mercati mondiali: Stati Uniti e Cina. Due mercati molto diversi tra loro, uno maturo ed uno in piena espansione, ma che rappresentano delle grosse opportunità per sviluppare gli affari, oltre che essere i due principali mercati verso cui si dirigono le esportazioni mondiali.

Non perderti i prossimi snack!

I.