Pensieri in Pillole

A lezione da chi ci "fa le scarpe"

Snack del 7 gennaio 2015
Condividi con

Per iniziare l’anno nuovo in modo soft, vi parlo oggi di suole. Questa volta torno a rispolverare il passato con una pillola di storia che ci riporta alla prima metà del secolo scorso. In quegli anni le Alpi furono oggetto di molte conquiste alpinistiche, ancor più memorabili per la povertà delle attrezzature che venivano utilizzate.

Vi chiederete cosa c’entra questo argomento con Digital Peanuts.
Beh, in quel periodo frequentava le montagne una guida di nome Vitale Bramani. Un giorno Vitale fu testimone di una tragedia: durante una ascensione persero la vita per assideramento 6 alpinisti. L’abbigliamento che avevano utilizzato non era adatto alle condizioni avverse che si erano presentate loro. In primis, le calzature erano leggere e non garantivano una perfetta aderenza al suolo. Questo evento fece venire un’idea a Bramani: c’era bisogno di una suola impermeabile, resistente, e che aderisse al terreno in ogni situazione. Due anni dopo era pronta la prima suola Vibram (dalle iniziali del nome), prodotta con gomma vulcanizzata e scolpita con la sagoma che diventerà famosa come carrarmato. Oggi Vibram, leader mondiale, produce 35 milioni di suole ogni anno.

Da questo aneddoto possiamo trarre alcune considerazioni:

1. Il punto di partenza per un prodotto di successo è comprendere le esigenze inespresse dei consumatori. Studiateli, ascoltateli, capiteli.

2. Ciò che oggi ci sembra ovvio, in passato non era nemmeno stato pensato (anche in un ambito in cui si mette in gioco la vita). C’è sicuramente ancora spazio per scovare le ovvietà di domani.

3. Se avete un’idea, non abbiate timori e cercate di trasformarla in realtà!