Startup

5 consigli per raccogliere capitali

Snack del 12 novembre 2014
Condividi con

1) Fare un buon business plan
Se avete bisogno di capitali per far crescere la vostra azienda, non potete trascurare il business plan. È la prima cosa che un potenziale investitore vuole vedere, senza la quale non prenderà nemmeno in considerazione il vostro progetto.
Un buon business plan deve mettere in evidenza le barriere all’ingresso, ossia il vantaggio competitivo che vantate nei confronti dei vostri competitor. È altrettanto fondamentale che il vostro vantaggio competitivo sia difendibile nel tempo, ad esempio grazie ad un brevetto.
Inoltre il business plan deve fornire la prova che la vostra idea sia economicamente interessante, cioè che sia in grado di prospettare un buon ritorno dell’investimento. Questo è tanto più importante quanto più ci si rivolge a fonti di finanziamento alternative alle banche come business angels e venture capitalist. L’importanza di un buon business plan è tale che può essere preferibile affidarsi a dei professionisti per stilarlo in modo completo ed esauriente.

2) Evidenziare le professionalità dei soci
Qualunque sia il vostro progetto, questo ha bisogno di persone per essere realizzato, e la loro professionalità rappresenta un valore che può fare la differenza tra il successo e la resa. Soci con esperienze e capacità complementari tra di loro avranno maggiori possibilità di superare il duro percorso che li attende, grazie ad una visione più completa dello scenario in cui si muovono.
La complementarietà delle competenze dei soci è un aspetto che qualunque tipologia di investitore osserva con attenzione, pertanto è bene metterle in evidenza.

3) Investire i propri soldi
Se non si è disposti ad investire i propri soldi nel proprio progetto, difficilmente si risulta credibili di fronte a dei potenziali finanziatori. Non rischiare il proprio capitale è come non credere che la propria idea possa avere successo!

4) Essere accattivanti nell’esposizione
Se avrete la possibilità di esporre il vostro progetto davanti a potenziali finanziatori, siate accattivanti nell’esposizione: trasmettete passione, emozionateli con video o immagini che rimangono maggiormente impresse nella memoria, siate concisi e fate storytelling, ovvero raccontate una storia e non solo un’idea. Non dimenticate infine di raccontare perché dovrebbero scegliere voi e non un vostro concorrente, come vi differenziate dalla concorrenza e quali sono i vantaggi economici che riceveranno gli investitori se crederanno in voi. Insomma sappiatevi vendere e, nel caso, fatevi aiutare da dei professionisti.

5) Contattate investitori coerenti con la vostra idea
Ogni tipologia di investitore (banche, business angels, venture capitalist) opera in settori specifici, eroga determinati importi ed offre differenti tipi di supporto. Prima di rivolgervi agli uni o agli altri, scoprite quali potrebbero essere più interessati nella vostra area di azione. Ottenere un finanziamento richiede del tempo ed è inutile sprecarlo rivolgendosi a investitori che difficilmente potranno aiutarvi, e che probabilmente non saranno interessati a farlo!

I.